Il Castello, ovvero il palazzo baronale


il palazzo visto dal Terone    il palazzo visto dal canale

"All'altro estremo del paese sorgono le vestigia dell'antico palazzo baronale, già appartenente alla famiglia Caraffa dei principi di S. Lorenzo che n'ebbero il possesso fino ai primi di questo secolo. Esiste ancora una torre cilindrica da un lato ed una quadra dall'altro, e la parte posteriore del castello vien giù a picco sul burrone del Calore."(Cosimo De Giorgi, Da Salerno al Cilento)

il mastio   

"Ad oriente ha la sua Rocca, o sia il Palazzo Baronale con una alta Torre di mirabile struttura. Tali Fortezze si edificavano in luogo alto vicino alle Mura, dominante la Terra, e che scopriva tutta la Campagna, per vedere se si invadeva de' Nemici, nella quale consisteva tutta la salute de' Cittadini". Così Lucido Di Stefano sul "Castello" di Felitto, la cui proprietà è attualmente frazionata tra diversi privati.
La sua posizione consentiva di esercitare adeguatamente le funzioni di difesa e di controllo. Alle spalle era protetto dalla rupe a precipizio sul fiume, su cui dava anche lo spiazzo del Belvedere; dal lato opposto dalle mura e dalle torri. Dal Belvedere, dal Mastio e dalla cinta muraria era agevole tenere sotto controllo le zone sottostanti.

il portale d'ingresso    cortile interno

torna alla pagina precedente pagina inserita nel 2000 - ultimo aggiornamento 24.10.2014 altre immagini del palazzo

Gruppo di studio e ricerca Felitto.Net
Vai alla Home Page di www.felitto.net
Valid HTML 4.01 Transitional